Teatro Comunale di Ferrara

3 OCD LOVE photo by Regina Brocke
Copyright: REGINA BROCKE

La coreografa israeliana Sharon Eyal fa danzare la nevrosi dell’amore

La Stagione di Danza del Teatro Comunale di Ferrara si conclude domenica 24 marzo alle 18 con lo spettacolo OCD Love, una creazione di Sharon Eyal e Gai Behar, con interpreti Gon Biran, Rebecca Hytting, Mariko Kakizaki, Keren Lurie Pardes, Darren Devaney, sound artist e musica dal vivo Ori Lichtik, luci Thierry Dreyfus, costumi Odelia Arnold, in collaborazione con Rebecca Hytting, Gon Biran, Sharon Eyal, Gai Behar.

La prima ispirazione per la creazione di questo spettacolo proviene dall’omonima poesia di Neil Hilborn, una storia d’amore potente e lacerata, condizionata dal Disturbo Ossessivo Compulsivo. Una creazione che parla di amore, amore che manca, amore che si dissolve lentamente, come un processo che solo apparentemente è integro, ma nasconde molte zone oscure. Una partitura drammaturgica sofferta che riflette la dimensione più profonda della coreografa, come una sorta di “palude, nella quale immergersi e attingere per la creazione.

«Il testo di Hilborn era già una coreografia nella mia testa», afferma Sharon Eyal, tanto da averla trasmessa come un virus ai suoi danzatori, che si muovono sulle note martellanti create dal DJ Ori Lichtik. OCD Love è considerato il capolavoro di Sharon Eyal, una sorta di manifesto della sua poetica: movimento, luce e suono in un’unica grande esperienza creativa e sensoriale: il corpo è modellato da trasformazioni interiori, interpreta il mistero di vuoto e perdizione di un amore impossibile, terminato nel dolore.

Sharon Eyal costruisce un ambiente emotivo in cui i movimenti a tratti liquidi, a tratti sincopati, formano con le luci e l’ambiente sonoro composto dalle pulsazioni techno create dal DJ Ori Lichtik in cui spettatori e performer sembrano agire con il fiato sospeso per l’intera durata dello spettacolo.

I biglietti sono in vendita in biglietteria e online, sul sito web www.teatrocomunaleferrara.it

2019-02-27T17:21:21+00:00Argomento: Teatro Comunale di Ferrara|