Fondazione Musica Insieme

III duoFossiGaggini

Il leggendario Radu Lupu in recital al Comunale di Bologna

Musica Insieme, in collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna che ospiterà l’evento, presenta venerdì 12 aprile (ore 20.30) il recital pianistico del leggendario Radu Lupu, che proporrà al pubblico i capolavori di due grandi compositori romantici, Robert Schumann e Franz Schubert. Il pianista rumeno, oggi al vertice di una carriera internazionale costellata di premi e riconoscimenti prestigiosi, è molto schivo e da sempre rifugge i riflettori, non rilascia interviste da molti anni e non licenzia registrazioni dei suoi concerti. L’occasione di ascoltarlo dal vivo è dunque tanto più straordinaria, anche perché il Maestro Lupu sarà in Italia per tre sole date, dopo le quali ha manifestato l’intenzione di iniziare una pausa sabbatica che lo terrà lontano dalle scene per un lungo periodo.

Classe 1945, Radu Lupu ha debuttato in pubblico all’età di dodici anni, suonando sue proprie composizioni. Tre anni dopo si trasferiva a Mosca per studiare al Conservatorio con Galina Eghyazarova e Heinrich Neuhaus. Di lì a qualche anno ha collezionato una serie impressionante di vittorie alle principali competizioni pianistiche, dal “Van Cliburn” nel 1966, all’“Enescu” nel 1967, al Concorso di Leeds nel 1969. Da allora ha calcato i palcoscenici più importanti del mondo, in recital o a fianco delle principali orchestre internazionali: i Berliner Philharmoniker sotto la direzione di Herbert von Karajan, i Wiener Philharmoniker con Riccardo Muti, la Cleveland Orchestra, diretta da Daniel Barenboim, o ancora la Chicago Symphony Orchestra con Carlo Maria Giulini, per citarne solo alcune. Nel corso degli anni ha ricevuto il Premio Internazionale “Arturo Bendetti Michelangeli” e ben due Premi “Abbiati”, a dimostrazione di un duraturo successo che non ha conosciuto flessioni nei decenni.

Nel suo recital per Musica Insieme Radu Lupu offrirà due delle opere più significative di Robert Schumann e Franz Schubert, di cui è interprete raffinatissimo e universalmente apprezzato. Del compositore tedesco interpreterà Kreisleriana op. 16, un ciclo pianistico composto nel 1838 e dedicato a Chopin. Ora febbrili, ora sognanti, gli otto brani che lo compongono si ispirano all’inquieto Kapellmeister Kreisler nato dalla penna di E.T.A. Hoffmann, in cui Schumann, sempre ossessionato dal labile confine tra genio e follia, non poteva non riconoscersi. Di Schubert invece Radu Lupu proporrà la Sonata in si bemolle maggiore D 960, estremo frutto creativo di un genio che proprio al pianoforte ha dedicato gran parte del suo talento. Composta nel 1828 con velocità prodigiosa, insieme alle Sonate D 958 e D 959, fu eseguita dall’autore stesso in un salotto viennese il giorno dopo averla ultimata. Ebbe un successo immediato e apprezzamenti lusinghieri dalla critica ed è ancora oggi considerata dai pianisti una tra le sfide più stimolanti, nonché un capolavoro assoluto.

Biglietti da € 10 a € 60 in vendita a partire dal 5 marzo presso la Biglietteria del Teatro Comunale di Bologna (Largo Respighi, 1), online e nei punti vendita del circuito Vivaticket.

Info: 051 271932 – www.musicainsiemebologna.itinfo@musicainsiemebologna.itApp MusicaInsieme

2019-02-27T17:08:50+00:00Argomento: Fondazione Musica Insieme|